La depressione stagionale

di -
La depressione stagionale

Quando, ad autunno inoltrato, le ore di luce del giorno cominciano a diventare poche e la temperatura esterna comincia ad essere abbastanza bassa, alcuni cominciano ad avvertire dei sintomi simili a quelli della depressione: tristezza, scarsa motivazione, a volte un senso di affaticamento, mancanza di appetito o, a volte, eccessivo appetito, ecc.

In realtà questa sorta di depressione stagionale è un disturbo chiamato Disturbo Affettivo Stagionale, in inglese Seasonal Affective Disorder (SAD).

A volte tale disturbo si manifesta in forma lieve, altre volte in forma più grave con sintomi uguali a quelli della depressione vera e propria.

Probabilmente, il disturbo è la conseguenza sia di fattori biologici (legati alle conseguenze sul nostro organismo della diminuzione delle ore di luce) sia di fattori psicologici (soprattutto di tipo cognitivo).

Nei casi più lievi, per alleviare i sintomi di questo disturbo possono essere utili alcuni accorgimenti, secondo quanto suggerito dall’American Psychological Association: esporsi ogni giorno alla luce naturale (soprattutto nelle giornate soleggiate) per il maggior tempo possibile; cercare di mangiare in maniera adeguata (cioè evitare sia di mangiare troppo poco sia di mangiare troppo); passare del tempo con amici e familiari per trarre i benefici di relazioni positive; mantenersi attivi con hobby o varie attività da svolgere nel tempo libero.

Nei casi in cui invece il disturbo si presenta in maniera grave, la consulenza di uno specialista può essere fondamentale.