Processi cognitivi, emotivi e psicosociali nella scelta delle mete turistiche

La psicologia del turismo studia diversi aspetti del comportamento del turista: Quali sono i fattori cognitivi, emotivi e psicosociali che determinano la preferenza per una meta turistica rispetto a un’altra? Quali sono i processi mentali che regolano la scelta effettiva di una meta turistica e la decisione di partire per un viaggio? Quali sono gli elementi (fisici, ambientali, sociali, culturali) che producono in un turista, dopo il viaggio, una determinata immagine del luogo visitato o del luogo in cui ha trascorso una vacanza.  Quali sono gli elementi che determinano la soddisfazione o insoddisfazione di un turista per una struttura (albergo, casa vacanze, ecc.) e per i servizi offerti da tale struttura? Come nasce e come si sviluppa il brand di una meta turistica? Sono queste alcune delle domande a cui la psicologia del turismo cerca di dare una risposta attraverso la conduzione di ricerche scientifiche e attraverso l’elaborazione di teorie esplicative.  Le ricerche scientifiche della psicologia del turismo possono quindi avere rilevanti ed importanti risvolti applicativi, sia per il singolo turista, sia per gli operatori del turismo, compresi gli esperti di marketing territoriale e gli enti pubblici e privati che devono pianificare le strategie di branding di un territorio potenziale meta turistica. Nei prossimi articoli di questa rubrica illustreremo i risultati di alcune delle più recenti e più interessanti ricerche nel campo della psicologia del turismo.