Realizzata la sinapsi artificiale

di -
3238
Realizzata la sinapsi artificiale

Le sinapsi sono una delle parti costituenti dei neuroni e svolgono una funzione fondamentale per il nostro cervello: consentono la comunicazione tra le diverse cellule cerebrali ed anche tra le cellule cerebrali e le altre cellule (muscolari, sensoriali, ghiandolari endocrine).

Attraverso la trasmissione sinaptica l’impulso nervoso può viaggiare da un neurone all’altro e da un neurone a una fibra muscolare o a una ghiandola endocrina, consentendo tutte le attività cognitive (pensiero, percezione, attenzione, memoria, ecc.), le sensazioni e le emozioni, il movimento, la regolazione degli ormoni, ecc.

Il funzionamento sinaptico è quindi alla base di tutte le nostre attività cerebrali e un malfunzionamento delle sinapsi può determinare una vasta gamma di disturbi mentali e psichiatrici.

Alcune differenze individuali nel funzionamento sinaptico, insieme a differenze individuali nella struttura di alcuni circuiti cerebrali, sono probabilmente alla base di differenze tra gli individui nei tratti di personalità e nel comportamento (benché, ovviamente, i fattori ambientali rivestano anch’essi un ruolo fondamentale nel determinare la personalità e il comportamento).

Ti può interessare anche: Il circuito neurale che aiuta a smettere di fumare

La sinapsi artificiale

Un gruppo di ricercatori dell’Università dell’Arkansas, tra cui Julie Grollier, Nicolas Locatelli e Bin Xu, ha creato una sinapsi artificiale capace di apprendimento autonomo e in grado di svolgere funzioni simili a quelle delle sinapsi naturali.

I risultati degli studi di questo gruppo di ricercatori sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Nature Communications ed aprono la strada a importanti applicazioni nel campo dell’intelligenza artificiale.

In prospettiva di più lungo periodo potrebbe inoltre aprirsi la strada per applicazioni anche nell’essere umano, attraverso la possibile creazione di neuroni artificiali sempre più simili a quelli naturali.

Le ricerche sulla creazione di neuroni artificiali rimangono comunque per il momento utili soprattutto per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, mentre per le applicazioni nell’essere umano assumono maggiore importanza le ricerche sulla creazione di neuroni naturali partendo da altri tipi di cellule.

Le tecnologie attuali consentono già di ottenere neuroni da altri tipi di cellule o da cellule indifferenziate e ciò potrà avere, in tempi relativamente brevi, rilevanti applicazioni nel campo della neurologia.

ARTICOLI SIMILI