il Disturbo di Apprendimento Non Verbale

boy struggling with his homework, holding his hands in his hair

Tra i disturbi dell’apprendimento ve n’è uno che finora era stato poco conosciuto nelle sue cause e per cui non vi era chiarezza sulle modalità di trattamento: il Disturbo di Apprendimento Non Verbale. Un libro scritto da 3 scienziati, il Prof. Cesare Cornoldi (dell’Università di Padova), la Prof.ssa Irene Mammarella (dell’Università di Padova) e la Prof.ssa Jodene Golndenring Fine (della Michigan State University), e recentemente pubblicato in Italia da Edizioni Galton, colma le lacune conoscitive su questo disturbo ed offre molti spunti interessanti per il trattamento. Scritto in maniera chiara e ricco di contenuti, questo libro offre una visione esaustiva e scientificamente aggiornata del Disturbo di Apprendimento Non Verbale, con molte indicazioni per la diagnosi e il trattamento.

Sono anche in crescita le ricerche scientifiche su questo disturbo. In Italia sono in corso alcune ricerche condotte dall’Istituto Galton e dal Centro Risorse Psicologia in collaborazione con alcune Università. Lo scopo di tali ricerche è quello di individuare (se ve ne sono) le diverse sottotipologie di Disturbo di Apprendimento Non Verbale e di valutare l’efficacia delle diverse tipologie di trattamento del disturbo.