Trova uno psicologo nella tua città

Letture Consigliate

Il falso mito dell'emisfero cerebrale logico e di quello creativo

Una delle false credenze più diffuse sul funzionamento del nostro cervello riguarda i due emisferi che lo compongono: l'idea di un emisfero sinistro con maggiori abilità logiche e di un emisfero destro con doti prettamente creative viene spesso considerata come un assioma delle neuroscienze. Ma la realtà dei fatti è...

Ultimi Articoli

La sindrome del sopravvissuto

Qualche giorno fa è comparsa sul sito dell’Ansa la notizia del suicidio di Guillaume Valette, un superstite dell’attentato avvenuto il 13 Novembre 2015 al Bataclan di Parigi. A diffondere la notizia inizialmente è stata l’associazione Fraternité et Vérité, associazione nata per supportare le vittime e i familiari di quella serie...
Vita di coppia: quando i figli non arrivano

Elena sembrava disperata, il suo pianto era lungo e silenzioso, non riusciva a parlare e la sua postura era rannicchiata sulla sedia, braccia conserte e testa bassa, come se avesse già sentito tutto e non poteva ascoltare di più. Suo marito – Alfonso – la guardava con preoccupante angoscia, le...
intestino, il nostro secondo cervello

Pensiamo alla sensazione delle farfalle nello stomaco che proviamo quando siamo innamorati, o ancora a un improvviso mal di pancia appena prima di un esame. Abbiamo tutti sperimentato – almeno una volta nella vita – quanto l'emotività possa riflettersi sul sistema intestinale: coliti, spasmi, gonfiore, nausea, bruciori di stomaco ci...
Musica e disturbi del linguaggio prospettive e tecniche d’intervento

La musica, come il linguaggio, è un’attività esclusivamente umana. È una forma di comunicazione, ha valore simbolico e spesso è definita un mezzo di comunicazione universale per il fatto che è una capacità innata, comprensibile a tutti e che appartiene ad ogni essere umano. Tuttavia la musica è un’attività legata anche all’apprendimento, si...
Le modificazioni corporee in psicoanalisi

In questo articolo proverò ad esporre le motivazioni sottostanti il ricorso all’utilizzo compulsivo delle modificazioni corporee come piercing, tatuaggi e chirurgia estetica. Dopo un breve excursus sulla nascita e sulla diffusione di queste pratiche passerò ad analizzare le motivazioni inconsce riguardanti l’utilizzo di tali pratiche in modo patologico.   Origini della pratica...
Fotografia terapeutica: le foto per allenarsi a una vita migliore

Hai mai pensato di utilizzare una fotografia per allenarti a una vita migliore? La fotografia terapeutica è una disciplina che invita all’utilizzo di fotografie come veicolo per la riflessione e il cambiamento. La qualità delle fotografie è irrilevante: sfocate, sgualcite, casuali... ogni fotografia è adatta a questo tipo di terapia. Sebbene...
Emozioni e tumore: la personalità di tipo C

La patologia tumorale rappresenta la seconda causa di morte in Europa e in America del Nord tuttavia, pur a fronte di tale incremento nell'incidenza, la sopravvivenza dei malati si è notevolmente prolungata: la diagnosi precoce e le campagne preventive, il miglioramento delle tecniche chirurgiche, il perfezionamento della chemioterapia e...
Vita di coppia come tenere a bada le famiglie d’origine

E così, dopo un certo tempo in cui i protagonisti della nostra storia pensano di essersi ben conosciuti, arriva il momento della costituzione della coppia! I due decidono di sposarsi o di andare comunque a vivere sotto lo stesso tetto. La prima conseguenza di questa meravigliosa scelta è la separazione fisica...
Troppi compiti e valutazioni un sistema scolastico da rivedere

Sull’apprendimento si sanno tante cose. Ad esempio che può essere inibito dalle pressioni e dalle valutazioni comunemente utilizzate nel mondo scolastico per motivare la prestazione. Molti studi psicologici hanno infatti dimostrato che verifiche e valutazioni funzionano bene per i soggetti già preparati, che poi rendono meglio, mentre hanno conseguenze opposte...
Condivisione e progettualità nella coppia

Guardavo perplessa questa coppia davanti a me. Anche loro erano sgomenti, perché ciò che avevano avuto modo di capire in quell'istante era l’impossibilità di ritrovarsi. Certo, avevano già percepito in passato la difficoltà di parlarsi senza gridare, la sofferente indifferenza con cui sopportavano la presenza reciproca, la diffidenza che ormai era...

IL LIBRO DEL MESE

EVENTI